Proteggere la propria reputazione Online

Se sei un professionista, sei in cerca di lavoro o stai cercando di metterti in proprio la tua reputazione online potrebbe perseguitarti senza che tu lo sappia.

Social Network, Blog, negli ultimi anni hai postato immagini delle tue feste, pensieri molto personali, hai stretto amicizia con persone più o meno conosciute, lasciato commenti in giro e via dicendo.


Tutte queste cose hanno contribuito a formare la tua reputazione online. Senza pensare alle conseguenze probabilmente sei stato più sincero di quanto lo saresti stato dal vivo. Adesso ti starai chiedendo: cosa si sa sul web di me?

Una infografica ci aiuta a comprendere dove guardare, cosa cercare, cosa lasciare e cosa tentare di eliminare per avere una reputazione online impeccabile.

Alcuni numeri sono impressionanti: l’80% dei responsabili assunzioni fanno una veloce ricerca su Google prima di selezionare i candidati e l’8% delle aziende esistenti hanno già licenziato qualcuno a causa della loro vita online.

Strumenti come Reppler potrebbero aiutarti a scovare contenuti e fotografie imbarazzanti e ad eliminarli.

Info su Fulvio

Professionista del web, scrittore, comunicatore, ama le giornate all'aria aperta ed essere "location independent", ma soprattutto adora tutto ciò che abbia a che fare con il mobile e con Android. Collabora costantemente con KyWeek e partecipa ad altri progetti, sempre pronto a raccogliere nuove sfide. Twitter | Google+
Questa voce è stata pubblicata in Infogragiche e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>